Stonecycle: il design nei cinque sensi | Nico Caradonna #OtticoDelWeb

Stonecycle: il design nei cinque sensi

Si è appena concluso il Salone del Mobile, un evento atteso ogni anno da tutti i cultori del design e non solo. Non poteva esserci momento migliore per parlarvi di un brand che ha fatto del design e dell’innovazione i capisaldi della sua filosofia: Stonecycle.

L’idea nasce da quattro amici di Carrara – sì, proprio la famosa città del marmo – che hanno deciso di riciclare il marmo di scarto per trasformarlo in preziosi oggetti di valore mediante tecniche innovative del design contemporaneo. Un’idea bellissima volta anche a riutilizzare i materiali destinati all’abbandono, per la presenza di piccole imperfezioni.

E adesso arriva il bello: il brand ha deciso di dedicare la sua prima capsule collection aicinque sensi!

Non vi ricorda qualcosa? Ebbene sì, proprio il mio progetto MyPerception! Quando ho scoperto questo brand ho subito avvertito un’affinità di pensiero vista l’importanza che entrambi diamo ai cinque sensi e alla percezione del mondo attraverso essi.

In occasione del Salone del mobile, l’innovativo progetto è stato finalmente lanciato ufficialmente nelle cinque rappresentazioni sensoriali.

La vista non poteva che essere rappresentata dal mio mondo, quello degli occhiali. Occhiali realizzati esclusivamente – e miracolosamente – in marmo e disponibili in tre diversi modelli. A differenza di quello che si potrebbe erroneamente pensare, questi occhiali sono leggerissimi se consideriamo il peso di una lastra in marmo: solo 45 grammi! Niente male, eh?

L’udito è invece rappresentato da una music station dal nome Saturno (e dalle sembianze dell’omonimo pianeta) contenente un sistema audio che consente di utilizzare le più moderne funzioni di music sharing. Un’opera non solo innovativa, ma anche di una bellezza straordinaria.

Per l’olfatto la scelta è stata ardua, ma ben riuscita. Gli ideatori, infatti, hanno pensato a una collezione di gioielli raffinati ed eleganti capaci di trattenere l’essenza scelta dalla persona che li indossa. Bella idea, vero?

Il gusto è rappresentato da una linea di stoviglie per la tavola, una collezione strettamente connessa ad Expo 2015. Utilizzereste mai un bicchiere o un piatto di marmo per la cena? Sicuramente sì, se il fondo che contiene le bibite o il cibo non è fatto di marmo, ma di vetro. Un’idea geniale non solo per la funzionalità, ma anche per l’estetica in quanto la particolarità del marmo e la trasparenza del vetro si combinano alla perfezione.

E il tatto? Eheh.. il tatto è rappresentanto da un linea decisamente hot, da una preziosa collezione di sex toys! Assurdo, vero? Anche io sono rimasto sbalordito, anche se ammetto che la cosa mi ha soprattutto divertito.

Stonecycle ribalta i canoni dell’eleganza e del design e rompe gli schemi per creare qualcosa di realmente nuovo, qualcosa che non avevamo mai visto prima, o per meglio dire, mai percepito!

Se ti è piaciuto questo post, clicca Mi Piace qui sotto!

Nico Caradonna

Nico Caradonna

Ottico, Ortottista e Blogger. Nel mio negozio sperimento tecniche di marketing per l'ottica e sul mio blog le racconto.

Ti è piaciuto il mio articolo? Ti ha ispirato particolarmente? Se ti va puoi ricambiare con un piccolo regalo: i miei preferiti sono libri! Li ho raccolti tutti nella mia lista di Amazon :)

Chi ha letto questo articolo ha letto anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *