futuro e immaginazione

Il domani del proprio centro ottico? Immaginarlo per crearlo

In questo presente incerto e vulnerabile, in molti stanno cercando di capire cosa succederà nei prossimi mesi. Supereremo definitivamente la pandemia? E la guerra in Europa? La crisi economica conseguente si ridimensionerà? Torneremo a vedere indici di crescita positivi? Non è dato saperlo con certezza, ma è possibile visualizzare un probabile scenario.

Sulla base di tali ipotesi e del conseguente sforzo di immaginazione si può davvero realizzare qualcosa di concreto anche per il futuro del centro ottico. È bene precisarlo: nessuno sarà in grado di anticipare e modificare gli eventi storici, ma in merito all’attività del proprio negozio è davvero tutto realizzabile.

Il pensiero episodico futuro è un pensiero che riguarda qualcosa che potrà avverarsi attraverso vari step. Ad esempio un professionista intento a cambiare, rinnovare il proprio punto vendita, potrà utilizzare l’immaginazione per creare delle rappresentazioni mentali che lo aiutino a visualizzarne l’evoluzione. Sempre attraverso questa tecnica potrà scoprire il target di riferimento del negozio così ripensato e in che termini potrà comunicare con i clienti attraverso uno stile studiato nei dettagli per raggiungere la massima efficacia.

La visualizzazione è un potentissimo mezzo, che consente di avere ben chiara una situazione. Non tutti ne sono capaci ma, soprattutto se non si è allenati, sarebbe utile iniziare a metterla in pratica per imprimere nuovi sviluppi a ogni ambito della professione.

Il rinnovamento, infatti, richiede una buona tecnica di immaginazione. Questo spiega perché alcuni professionisti del settore riescono a evolvere nel tempo restando sempre fedeli ai propri valori e altri, invece, rimangono immutabili per decenni. L’ottico moderno non può restare fermo più di un anno, deve sempre cercare di introdurre elementi di novità rispetto ai servizi e ai prodotti offerti, ma anche per quanto concerne il luogo e la logistica del negozio.

È un argomento poco dibattuto quello dell’immaginazione legata alla progettualità ma vale sempre la pena investirci.

Attraverso il digitale è possibile trovare input esterni in grado di stimolare il pensiero episodico futuro, per poi lasciare la mente sviluppare una strategia di azione nel tempo che riesca a trasformare tali idee in azioni reali, utili al progetto di rinnovo del proprio centro ottico.

E voi ci avete mai pensato? Parliamone insieme, vi aspetto nei commenti!

Se ti è piaciuto questo post, clicca Mi Piace qui sotto!

Nico Caradonna

Nico Caradonna

Ottico, Ortottista e Blogger. Nel mio negozio sperimento tecniche di marketing per l'ottica e sul mio blog le racconto.

Ti è piaciuto il mio articolo? Ti ha ispirato particolarmente? Se ti va puoi ricambiare con un piccolo regalo: i miei preferiti sono libri! Li ho raccolti tutti nella mia lista di Amazon :)

Chi ha letto questo articolo ha letto anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.