Le instagram stories raccontano il nostro lavoro

Le Instagram stories raccontano il nostro lavoro

Oramai i social media fanno parte delle nostre vite, sia da un punto di vista del tempo libero che per quanto riguarda il lavoro. Si stanno rivelando un potente strumento di comunicazione e promozione per professionisti e aziende. Questo accade perché non ci propongono la solita, vecchia e spesso fastidiosa pubblicità. Semplicemente raccontano. Raccontano le persone e le aziende. Con questa premessa voglio parlarvi proprio delle Instagram stories, che per l’appunto ci consentono di raccontare il nostro lavoro.

Non si tratta della solita pubblicità e i risultati sono migliori

Al giorno d’oggi le strategie di marketing sono cambiate. Si stanno avvicinando sempre di più a ciò che vogliono i consumatori e i potenziali clienti di un’azienda. Queste persone non vogliono una fastidiosa pubblicità o improvvise chiamate a freddo, al contrario, preferiscono conoscere un prodotto, un servizio e un professionista attraverso un blog e i post sui social media.

In questo modo assimilano le informazioni di cui hanno bisogno. In seguito, se il brand o la figura professionale li conquista continuano a seguirlo sul web e cominciano ad acquistare. In un certo senso possiamo dire che i potenziali clienti preferiscono cercare da soli quello che vogliono e non essere cercati dalle aziende.

L’inbound marketing, lo storytelling e le Instagram Stories

Negli anni passati è nato l’inbound marketing, ovvero il “marketing in entrata”. Questo è un insieme di strategie dedite ad attirare il cliente offrendogli risposte, soluzioni, consigli e informazioni utili sul prodotto o servizio di cui potrebbe aver bisogno. Tra queste tecniche spicca lo storytelling: raccontiamo una storia per attirare e conquistare il potenziale cliente.

Possiamo raccontarla tramite le parole, quindi con un blog, ma anche con delle foto, e per quanto riguarda queste ultime, Instagram è il top e le Stories possono aiutarci a fare la differenza.

Lo storytelling per il negozio di ottica

I social media sono ottimi perché aiutano aziende e professionisti a raccontarsi invece che a fare delle semplici pubblicità.

Al giorno d’oggi le persone vogliono scoprire il lato più umano delle aziende, conoscere chi c’è dietro “le quinte” e capire le modalità di lavoro. Questo si tramuta in fiducia. Quest’ultima nasce da un rapporto tra persone e non da una fredda pubblicità di un prodotto.

Per rispondere alle esigenze dei “moderni” potenziali clienti, anche noi ottici possiamo raccontarci, farci conoscere e creare quella fiducia che serve per trasformare un potenziale cliente in un cliente vero e proprio.

Il modo migliore per raccontarci grazie ai social

Uno dei modi migliori per raccontarci attraverso i social è usare le foto.

Possiamo usare Instagram e, più in particolare, le Stories. Queste ultime attirano e piacciono, soprattutto perché a differenza di un post, durano solo 24 ore! Questo è il principale motivo per cui attirano l’attenzione e l’interesse degli utenti.

Per sfruttare appieno le Stories, vi consiglio di far vivere a chi “vi segue” la quotidianità di chi lavora in un negozio di ottica.

Il sorriso al cliente, l’allestimento della vetrina, i continui aggiornamenti. Ognuno di questi scatti può raccontare al potenziale cliente la nostra storia e permettere ad esso di conoscerci più da vicino. Con le Instagram Stories possiamo sfruttare appieno le potenzialità dello storytelling e raccogliere ottimi risultati in termini di fidelizzazione e aumento della clientela.

Voi avete già cominciato?

Se ti è piaciuto questo post, clicca Mi Piace qui sotto!

Nico Caradonna

Nico Caradonna

Ottico, Ortottista e Blogger. Nel mio negozio sperimento tecniche di marketing per l'ottica e sul mio blog le racconto.

Ti è piaciuto il mio articolo? Ti ha ispirato particolarmente? Se ti va puoi ricambiare con un piccolo regalo: i miei preferiti sono libri! Li ho raccolti tutti nella mia lista di Amazon :)

Chi ha letto questo articolo ha letto anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.